Libera il FARE che c’è in te

…perchè si, FARE è la parola e l’azione decisiva. Oggi è sempre meno interessante se tante critiche e invettive sono giuste o no. A essere davvero interessante è ciò che facciamo. Progetti, scelte, azioni, tutto quello che migliora ed espande noi e chi ci sta intorno…

…non si capisce che la forma più potente di critica è la costruzione di qualcosa di diverso…

…è il momento storico di chi nei mille gesti, scelte e azioni della nostra esistenza lavora sui margini di miglioramento dispiegando sentimenti, tecniche, valori, oggetti, idee, luoghi, forme, linguaggi.

Franco Bolelli
Wired (Luglio-Agosto 14)

Le elezioni ci hanno consegnato la fotografia di un paese diviso tra la voglia di cambiamento e la necessità di rimanere uguale a se stesso.

Ascea non si è dimostrata pronta. Ha deciso di cambiare, ma ha scelto il passato.
Non ha avuto il coraggio di scommettere sul futuro. Ed ha perso un’occasione unica per rivoluzionare tutto, completamente.
Gloria ai vincitori, onore ai vinti.

Le idee, l’entusiasmo, la creatività e le competenze dei giovani di questa terra non sono state sufficienti.
Ma dobbiamo avere la serenità di accettare le cose che non possiamo cambiare, il coraggio di cambiare le cose che possiamo e la saggezza per distinguere la differenza tra le une e le altre.

Un ringraziamento speciale va alle persone che hanno deciso di provare a FARE ASCEA insieme, affidandoci il loro voto.

1300 volte grazie. Grazie di CUORE.
Grazie ai coraggiosi, ai visionari, ai sognatori che hanno deciso di credere in noi, non accontentandosi di un passato senza futuro.

Il nostro impegno politico inizia e non finisce con le elezioni.
La vera sfida consisterà nel realizzare i nostri progetti anche senza essere alla guida della macchina amministrativa.

Tenetevi pronti, perché questo è solo l’inizio…

Egidio Criscuolo

Scroll To Top